News

Rispettato l’annuncio del governo Renzi degli 80 euro in busta paga dei lavoratori

Da mesi si susseguono discussioni, confronti e critiche al Governo, anche riguardo all’annuncio a sorpresa di un  intervento per incrementare le buste paga dei lavoratori e delle lavoratrici con un reddito annuale da 8000 a 24000 euro. Non erano solo chiacchiere come auspicato da molti, ma adesso l’intervento è norma con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della Repubblica del testo del decreto 24 aprile 2014, n. 66.  In attesa dell’intervento normativo strutturale da attuare con la legge di stabilità per l’anno 2015, al fine di ridurre nell’immediato la pressione fiscale e contributiva sul lavoro e nella prospettiva di una complessiva revisione...
Continue Reading »
News

Pillole di Diritto

Una sentenza (5179 del 5 marzo 2014) della Corte di Cassazione ha ritenuto che il licenziamento di un lavoratore dipendente che ha trasmesso documenti aziendali dell’ufficio al suo difensore non può legittimarne il licenziamento. L’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori () sancisce che ogni apparecchiatura di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, possa essere installata soltanto previo accordo preventivo con le rappresentanze sindacali dell’azienda, in mancanza di tale accordo il divieto dell’installazione permane fino alla pronuncia dell’Ispettorato del Lavoro, cui l’azienda stessa deve ricorrere per ottenere l’autorizzazione.
Continue Reading »
News

Una precisazione del Ministero del lavoro sui permessi L. 104

La risposta è del Ministero del Lavoro ad un quesito / interpello postogli da un datore di lavoro, sul tema dei permessi per l’assistenza ex lege 104. Il Ministero ha precisato che c’è la possibilità, da parte del datore di lavoro, di richiedere una programmazione dei permessi, verosimilmente a cadenza settimanale o mensile, laddove: il lavoratore che assiste il disabile sia in grado di individuare preventivamente le giornate di assenza – purché tale programmazione non comprometta il diritto del disabile ad una effettiva assistenza – segua criteri quanto più possibile condivisi con i lavoratori o con le loro rappresentanze. Premesso...
Continue Reading »
News

Il diritto alle ferie in Poste Italiane

In Poste italiane le ferie sono disciplinate dall’articolo 36 del contratto collettivo nazionale di lavoro che prevede 30 giorni lavorativi per il personale già in servizio all’11 luglio 2003 (su 6 gg. Lavorativi) o 25 giorni (su 5 gg. Lavorativi); inoltre 12 ore di permessi individuali retribuiti (per 6 gg. Lavorativi) usufruibili a giornata intera o frazionati ad ore, da utilizzare entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di maturazione, salvo decadenza. Il personale operante su 5 gg. lavorativi, in luogo delle 12 ore di cui sopra, beneficia di 14 ore e 24 minuti (PIR) usufruibili a giornata...
Continue Reading »
News

La malattia, la guida FAILP per difendersi meglio

In caso di malattia il lavoratore dipendente è obbligato, entro l’inizio dell’orario di lavoro, ad informare il suo datore di lavoro dell’impossibilità di presentarsi in servizio, fatta salva l’ipotesi rara di un comprovato impedimento, tale dimostrabile nel caso di contestazione disciplinare e della conseguente perdita del trattamento di malattia. Il lavoratore dipendente è obbligato a farsi certificare tempestivamente dal medico curante lo stato di malattia insorta con le modalità previste (ricezione telematica del certificato di malattia) che ha sostituito i certificati cartacei; nella pratica il medico attesta lo stato di malattia del lavoratore inviando telematicamente (entro 24 ore dalla...
Continue Reading »