Poste Italiane logo giallo

Il sito di Poste italiane, come già preannunciato  a seguito della riunione del CDA tenutasi il 2 agosto 2017, ha riportato l’analisi di bilancio relativa al primo semestre del 2017: i dati e l’approfondimento, nonché il comunicato integrale del CDA, sono pubblicati all’indirizzo internet del sito di Poste italiane http://www.posteitaliane.it/ol/comunicatostampa.

Questi alcuni dei numeri che illustrano l’andamento della 1^ semestrale 2017:

- Ricavi totali consolidati: € 18 miliardi, +2,0% (€ 17,7 miliardi al 30.6.2016)

- Risultato operativo consolidato: € 847 milioni, +0,5% (€ 843 milioni al 30.6.2016)

- Utile netto consolidato: € 510 milioni, -9,7% (€ 565 milioni al 30.6.2016)

- Masse gestite/amministrate: € 500 miliardi, +1% (€ 493 miliardi al 31.12.2016)

- Posizione finanziaria netta industriale: avanzo di € 54 milioni (avanzo di € 893 milioni al 31.12.2016)

Il trimestre aprile-giugno dell’anno ha contribuito ad elevare la soglia dei risultati di Poste italiane, anche rispetto all’andamento del primo: “crescita sia in termini di ricavi che di risultato operativo, mostrando un’accelerazione rispetto a quanto comunicato nel primo trimestre dell’anno. In particolare, nel secondo trimestre, il Gruppo ha registrato un’importante crescita di fatturato, +7%“.

SERVIZI FINANZIARI: il totale ricavi è stato pari a € 3,1 miliardi e risulta in linea con il semestre del precedente esercizio. Risultato operativo in calo del -19,6% e pari a € 390 milioni

SERVIZI ASSICURATIVI E RISPARMIO GESTITO: il totale ricavi, comprensivo dei proventi diversi da operatività assicurativa, è stato pari a € 13,3 miliardi,  in aumento del 3,3% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio (€ 12,9 miliardi), con il Risultato operativo di € 370 milioni, in crescita del 37%,

SERVIZI POSTALI E COMMERCIALI: il  totale ricavi è stato pari a € 4,27 miliardi (comprensivi di € 2,5 miliardi di ricavi captive, principalmente per servizi di distribuzione), in calo del -1,4% rispetto allo stesso periodo del 2016.  La riduzione dei volumi dei prodotti postali ha seguito il precedente trend (-9,6%), Il comparto pacchi ha evidenziato una crescita dei volumi del 19,6% rispetto allo stesso periodo del 2016, per un totale di 55 milioni di pacchi movimentati nel primo semestre 2017, anche grazie al crescente sviluppo dell’e-commerce in Italia.

Questi i principali dati economici del primo semestre del Gruppo Poste italiane che perseguirà nei prossimi mesi – pressoché completato il nuovo management, dopo il cambio di leadership – la realizzazione del nuovo piano strategico che sarà presentato al mercato agli inizi del 2018.

Ancora una volta i lavoratori del Gruppo Poste italiane hanno mostrato la loro forza ed il rinnovato impegno nell’offrire servizi in continuità con la tradizione che caratterizza il core business dell’impresa ed a loro si deve il plauso di tutti; per questo è tempo di risultati positivi anche per i livelli economici degli stipendi del personale, che vedrà rinnovato il CCNL scaduto nel 2012, presumibilmente nel prossimo mese di settembre, già fissata la data degli incontri a tema nelle giornate del 13, 14, 19, 20 settembre 2017.