Datario2018_2

 

Basta menare il can per l’aia, come qualcuno potrebbe dire ed il famoso detto si potrebbe anche adattare alla lunga stagione del rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dei dipendenti di Poste italiane, giunto alle soglie del 2018.

Il mese di novembre, come abbiamo già più volte sostenuto, potrebbe essere quello decisivo per raggiungere un accordo, se tutte le Parti lavoreranno in tale senso, sensa distingui o infingimenti.

C’è come apparrebbe dall’ultimo incontro con l’A.D. la volontà di chiudere la partita, includendo nel dialogo sociale in corso il tema della riorganizzazione di P.C.L., per ridare impulso a questo settore che fino adesso ha vivacchiato (volumi in decrescita), giovandosi per lo più di un taglio delle risorse a discapito del numero delle zone e della continuità del servizio, agevolati dalle aperture politiche e dell’Autorità di regolazione AG.COM. con l’introduzione del recapito postale a giorni alterni in alcune fasce territoriali del paese, legittimato con una  specifica delibera?

C’è la necessità di trovare punti di incontro che determino la possibilità di condividere le prossime linee del nuovo Piano Industriale che l’A.D. si appresta a delineare (fra dicembre 2017 e gennaio 2018)?

C’è la possibilità di fare innovazione e sviluppo, creando una sorta di Poste italiane 2.0 che rilanci la sua presenza sociale fra i cittadini, assicurando un recapito di prossimità, la presenza fisica degli uffici postali con servizi riconoscibili, soddisfacenti ed in linea con il ruolo sociale che il Gruppo deve assolvere?

C’è davvero la volontà della politica di mantenere in Italia un’azienda efficiente e sana, sostenuta da un concreto rimborso del costo del Servizio Postale Universale che ogni giorno andrebbe assicurato in ogni Comune, frazione o territorialità?

C’è la possibilità di ridare credibilità  e continuità di lavoro alle risorse umane presenti in Azienda, riducendo progressivamente e con trasparenza il numero dei lavoratori Part Time a tempo indeterminato assunti negli ultimi anni (trasformazione dei Part Time imposti in Full Time), assicurando fisionomia al Gruppo ed adesione alla Responsabilità Sociale d’Impresa?

C’è la voglia di creare un piano occupazionale che ponga fine alle strizzatine d’occhio rivolte alla flessibilità del lavoro legittimata dal Governo, con le ripetute assunzioni di risorse a tempo determinato, che non sono certamente uno strumento di responsabilità sociale nel paese e minano la possibilità di dare una concreta risposta alla disoccupazione giovanile del paese?

I TEMPO POTREBBERO ESSERE MATURI !

Comunque l’obiettivo di concludere il nuovo CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DEI DIPENDENTI DI POSTE ITALIANE, deve essere una scelta condivisa. Noi ci siamo !

Fra le novità del momento, oltre alle riunioni in corso con l’Azienda che proseguiranno nelle prossime giornate, c’è intanto l’illustrazione di martedì 14 novembre sullo stato di Poste Italiane, effettuata dall’a.d. Matteo del Fante nelle COMMISSIONI RIUNITE AMBIENTE E TRASPORTI  DELLA CAMERA DEI DEPUTATI.

I contenuti nel video istituzionale - link diretto al video: http://webtv.camera.it/evento/12151

 

NUOVE SELEZIONI FRA IL PERSONALE INTERNO DI POSTE ITALIANE, PER CANDIDARSI LA SCADENZA E’ IL 1 DICEMBRE, SERVONO LAUREATI GIA’ CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO ED ANZITA’ DI SERVIZIO MINIMA 18 MESI, SEDE LAVORO A ROMA, VARI PROFILI…

Poste italiane, anche a seguito delle restrizioni imposte dalla MIFID 2, sta procedendo a reclutare personale da adibire a diverse mansioni dello staff amministrativo che ha sede di lavoro a Roma; in alcuni casi c’è anche la possibilità di essere collocati nell’intero territorio nazionale.

I singoli annunci prevedono che i candidati possano rispondere alla ricerca/selezione di risorse entro il prossimo 1 dicembre con gli strumenti evidenziati negli stessi, purché possiedano l’anzianità minima di 18 mesi ed un contratto in corso nelle aziende del Gruppo Poste a tempo indeterminato.

Nello specifico  ecco il testo della nota aziendale pervenuta alle OO.SS. ed a seguire i singoli annunci di selezione da potere visionare:

Iniziative di Job PostingVi informiamo che stiamo procedendo alla pubblicazione di dieci annunci rivolti a tutto il personale di Poste Italiane e delle Società del Gruppo, in possesso dei requisiti in essi indicati, per ricercare personale interno da inserire in ambito Mercato Privati, Posta Comunicazione e Logistica, BancoPosta, Poste Vita, Poste Assicura, Poste Welfare Servizi (cfr allegati). Anche per tale modalità di selezione, i curricula verranno sottoposti ad accurato vaglio da parte delle competenti Strutture aziendali e i candidati in possesso dei pre-requisiti verranno avviati a prove di selezione e a colloqui mirati.

Annuncio JP_2017_BP_C_ABF normativo specialist  //  Annuncio JP_2017_MP_SCF_Venditore mobile //  Annuncio JP_2017_PCL_LEAN Program  //  Annuncio JP_PA_Attuariato Danni  //  Annuncio JP_PA_Sviluppo Prodotto  //  Annuncio JP_PV_Investment Office 1  //  Annuncio JP_PV_Investment Office Immobiliare  //   Annuncio JP_PV_Risk Management – Rischi Fin  //  Annuncio JP_PV_Sistemi Informativi  //  Annuncio JP_PW_Servizi