Il 5 febbraio la FAILP CISAL e le altre OO.SS. hanno incontrato Poste italiane nell’ambito dei processi di Relazioni Industriali ed affrontato il tema delle POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO 2024, da realizzarsi prima dell’estate.

Dopo un confronto e l’approfondimento delle reciproche posizioni, come auspicato dal sindacato si è pervenuti alla decisione di avviare il reperimento di personale attraverso le usuali leve di Politiche attive del lavoro (stabilizzazioni, trasformazioni da part time in full time, scorrimento risorse “Job posting” per la sportelleria, mobilità, assunzioni personale sportellista).

Le leve sopra indicate varranno per i settori di Posta, comunicazione logistica e Mercato privati, rispettivamente secondo le numeriche specificate nel VERBALE di ACCORDO che alleghiamo in calce insieme al comunicato unitario che le Segreterie Nazionali hanno sottoscritto.

Nel riassumere le decisioni assunte che avranno effetto nei primi sei mesi del 2024 possiamo elencare: 750 FTE in Mercato Privati (350 specialisti ed ulteriori 400 risorse composte da 100 assunzioni OSP, 240 sportellizzazioni e 60 risorse dalle trasformazioni in Full Time).

In P.C.L. sono stati previsti 335 ingressi di risorse (FTE): rispettivamente (135 C.S., 200 CL/CO), inoltre dai passaggi in Full Time ulteriori 15  C.S. per un totale di 350 “Teste”.

A seguire gli approfondimenti attraverso il verbale dell’accordo ed il comunicato sindacale. (cfr. doc. allegati).

Verbale di Accordo 05 febbraio 2024 – PAL 2024

2024 02 05 Comunicato unitario Incontro PAL